Nessuna tregua nei combattimenti in Ucraina mentre la traballante tregua russa volge al termine | Notizia

Ucraini e russi celebrano il Natale ortodosso all’ombra della guerra, con notizie di combattimenti in arrivo dalla regione orientale del Donbass, anche se il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato unilateralmente alle sue forze di fermare gli attacchi.

L’Ucraina ha respinto un presunto cessate il fuoco di 36 ore da mezzogiorno di venerdì per celebrare il Natale ortodosso, con il presidente Volodymyr Zelensky che lo descrive come uno stratagemma di Putin per guadagnare tempo per rafforzare le forze che hanno subito pesanti perdite questa settimana.

Sabato, il ministero della Difesa russo ha insistito affinché le sue forze rispettassero il cessate il fuoco fino a mezzanotte ora locale (21:00 GMT) 23:00 nella capitale ucraina, Kiev, ma ha aggiunto che il suo esercito aveva respinto gli attacchi delle forze di Kiev nell’Ucraina orientale, uccidendo dozzine. di soldati ucraini venerdì.

In un post su Facebook, lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha affermato che sabato le forze russe hanno bombardato dozzine di posizioni e insediamenti lungo la linea del fronte.

Il presidente Zelensky ha affermato che gli attacchi hanno dimostrato che non ci si può fidare di Mosca.

Stavano dicendo qualcosa su un presunto cessate il fuoco. Ma la realtà è che i proiettili russi hanno nuovamente colpito Bakhmut e altri siti ucraini.

Non c’è riposo dal combattimento

Il volontario umanitario Vasyl Lisin ha messo in dubbio il cessate il fuoco unilaterale.

“Quando Putin dice che c’è un cessate il fuoco, in realtà è il contrario: non c’è cessate il fuoco”, ha detto sabato a Reuters il trentenne Putin.

READ  La Russia dice che lascerà la Stazione Spaziale Internazionale dopo il 2024

Ci hanno bombardato molto ieri. Durante la notte, era abbastanza tranquillo. Ma di solito è così: un giorno ci sono i bombardamenti, il giorno dopo è più tranquillo”.

Olha, che ha rifiutato di dare il suo cognome, ha sogghignato all’idea di una tregua a Natale dopo l’attacco russo. “Penso che ci stiano imbrogliando, per me è molto chiaro”, ha detto il 75enne.

“Cos’altro posso dirti? Se qualcuno fa una promessa, qualcuno deve mantenerla. Le promesse vengono mantenute. Solo che non capisco, di cosa hanno bisogno?”

La Russia ha affermato che le sue forze hanno risposto solo con il fuoco dell’artiglieria quando sono state colpite dalle forze ucraine.

Reuters non è stato in grado di accertare la fonte del bombardamento udito a Bakhmut.

Il capo della regione di Donetsk nell’Ucraina orientale ha annunciato sabato che due civili erano stati uccisi il giorno prima in attacchi russi nella città fortemente contesa di Bakhmut e più a nord a Krasna Hora.

E nella regione meridionale di Kherson, il governatore Yaroslav Yanushevich ha detto sabato che le forze russe hanno bombardato 39 volte venerdì, colpendo case e condomini, oltre a una caserma dei pompieri. Una persona è stata uccisa e altre sette sono rimaste ferite.

Il governatore ucraino della provincia di Luhansk a est della linea del fronte, Serhiy Hayday, ha affermato che nelle prime tre ore del presunto cessate il fuoco, i russi hanno bombardato le posizioni ucraine 14 volte e preso d’assalto un singolo insediamento tre volte.

Il ministero della Difesa britannico, uno dei principali fornitori di aiuti militari all’Ucraina, ha dichiarato sabato che “i combattimenti sono continuati a livello di routine durante il periodo natalizio ortodosso”.

READ  Quattro candidati presidenziali filippini, tra cui Pacquiao, non lasceranno la gara
Pennacchi di fumo si alzano nella città di Bakhmut dopo che è stata colpita da un attacco aereo russo durante il cessate il fuoco di Natale. [Clodagh Kilcoyne/Reuters]

Putin ha tagliato una figura solitaria

A Mosca, Putin, 70 anni, ha fatto una figura solitaria mentre si trovava da solo a una messa nella chiesa del Cremlino, la Cattedrale dell’Annunciazione, per celebrare il Natale ortodosso.

Putin sabato ha elogiato la Chiesa ortodossa russa per aver sostenuto le forze russe che combattono in Ucraina in un messaggio di Natale volto a radunare le persone dietro la sua visione di una Russia moderna.

Nel suo messaggio diffuso dal Cremlino, accompagnato sul sito web del Cremlino da una foto che lo ritrae in piedi davanti a icone religiose, Putin ha chiarito di vedere la Chiesa ortodossa russa come un’importante forza stabilizzatrice per la società in un momento che descrive come un momento storico scontro tra Russia e Occidente sull’Ucraina e altre questioni.

“È gratificante per noi notare l’enorme contributo costruttivo della Chiesa ortodossa russa e di altre denominazioni cristiane per unire la società, preservare la nostra memoria storica, educare i giovani e rafforzare l’istituzione della famiglia”, ha detto Putin.

Il presidente russo Vladimir Putin partecipa a una festa di Natale a Mosca
Putin partecipa alla funzione natalizia ortodossa al Cremlino di Mosca [Sputnik/Mikhail Klimentyev/Kremlin via Reuters]

Servizio storico a Kiev

Presso la millenaria cattedrale Lavra nella capitale dell’Ucraina, Kiev, le funzioni natalizie di sabato sono state celebrate in lingua ucraina, anziché in russo, per la prima volta da decenni, evidenziando come l’Ucraina stia cercando di sbarazzarsi delle residue influenze di Mosca sulla religione. vita culturale ed economica del paese.

La sicurezza era stretta durante la cerimonia poiché i passaporti dei fedeli venivano scansionati e dovevano passare attraverso i metal detector. I cristiani ortodossi celebrano il Natale il 7 gennaio.

In Russia e Ucraina, il cristianesimo ortodosso è la religione dominante ed è stato visto come uno dei legami più forti che legano i due popoli.

READ  'allacci': i sostenitori statunitensi di Just Stop Oil promettono più proteste in stile Van Gogh | crisi climatica

Gli ucraini hanno ora in gran parte voltato le spalle alla Chiesa ortodossa russa, il cui capo, il patriarca Kirill, ha sostenuto l’invasione.

Giovedì il governo ucraino ha assunto la gestione del complesso di Lavra, patrimonio mondiale dell’UNESCO, dalla Chiesa ortodossa russa e ha consentito alla chiesa ucraina di utilizzarlo per le funzioni natalizie.

Anatole Levin del Quincy Institute for Responsible Government ha affermato che la Chiesa ortodossa russa funziona come “uno dei pilastri dello stato russo” in linea con la sua antica identità.

“[It is] una forza centrale nel nazionalismo russo”, ha detto, aggiungendo che il sostegno della chiesa alla guerra ha suscitato grande rabbia tra gli ucraini.

Un consigliere del presidente ucraino Mykhailo Podolyak sabato ha definito “immaginario” il cessate il fuoco di Mosca e ha accusato le forze russe di sparare lungo l’intera linea di contatto.

Gli Stati Uniti, che venerdì hanno annunciato 3,75 miliardi di dollari in aiuti alla difesa all’Ucraina, hanno definito il cessate il fuoco una finzione “cinica”.

L’ordine di Putin di fermare i combattimenti è arrivato dopo che Mosca ha subito la peggiore perdita di vite umane, con gli attacchi ucraini che hanno ucciso almeno 89 soldati nella città orientale di Makievka.

I sacerdoti ortodossi della Chiesa ortodossa in Ucraina tengono una cerimonia
I sacerdoti della Chiesa ortodossa ucraina celebrano la messa di Natale all’interno della cattedrale Uspenskyi a Kiev. [Valentyn Ogirenko/Reuters]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.