Netanyahu prevedeva di annunciare un nuovo governo prima della scadenza di mezzanotte

Con l’avvicinarsi della scadenza di mercoledì sera, il primo ministro designato Benjamin Netanyahu dovrebbe annunciare nel corso della giornata che è in grado di formare un governo, poiché il suo blocco religioso di destra entrante lavora per approvare diverse modifiche legislative prima di entrare in carica.

Netanyahu ha tempo fino a mezzanotte per informare il presidente Isaac Herzog, che lo ha formalmente incaricato di formare una nuova coalizione di governo dopo le elezioni alla Knesset del mese scorso, se ha i voti per giurare in un nuovo governo.

Il leader del Likud potrebbe invece chiedere quattro giorni in più per finalizzare la sua coalizione, dopo aver ricevuto una proroga di 10 giorni da Herzog, ma sembra improbabile che lo faccia.

Secondo l’emittente pubblica Kan, Netanyahu telefonerà a Herzog per dirgli che ha formato un governo, e la chiamata sarà probabilmente registrata o filmata dai presunti aiutanti del nuovo primo ministro.

Netanyahu dovrebbe anche allertare il presidente della Knesset Yariv Levin, il secondo in comando del partito Likud, che è stato votato portavoce del parlamento la scorsa settimana per facilitare la rapida approvazione di diversi progetti di legge promossi dagli alleati di estrema destra e ultraortodossi di Netanyahu.

Levin, a sua volta, deve informare la Knesset, dopodiché Netanyahu avrà sette giorni per il giuramento del governo.

Il parlamentare del Likud Yariv Levin siede sul podio dopo essere stato eletto presidente della Knesset, il 13 dicembre 2022. (Yonatan Sindel/Flash90)

Tuttavia, la Knesset non si riunirà fino a lunedì prossimo, 26 dicembre. Martedì il blocco di Netanyahu e i partiti della coalizione uscente hanno raggiunto un apparente accordo per sospendere tutte le sessioni legislative fino ad allora. Pertanto, Levin annuncerà al parlamento solo lunedì che il primo ministro designato è in grado di formare un governo, mettendo in moto l’orologio dei sette giorni.

READ  La Cina giura la "vittoria finale" su Covid mentre l'epidemia preoccupa il mondo

Il ritardo significa che Netanyahu e i suoi associati hanno tempo fino al 2 gennaio per giurare nel governo, dando loro più tempo per trasformare in legge le richieste della loro coalizione. I servizi televisivi israeliani hanno detto martedì sera che i membri della coalizione speravano ancora di poter prestare giuramento prima della fine della prossima settimana.

Dopo l’accordo di martedì tra i blocchi parlamentari rivali, il primo ministro uscente Yair Lapid ha risposto alle critiche di non aver fatto abbastanza per ostacolare l’approvazione delle leggi sostenute dalla coalizione.

“Stiamo combattendo con tutti gli strumenti disponibili”, ha scritto Lapid in un post su Facebook. “I membri della Knesset hanno già trascorso innumerevoli ore nei comitati nelle ultime settimane, cercando in tutti i modi di fermare questa legislazione corrotta e antidemocratica”.

Ha affermato che “se non fosse per la guerra in cui ci troviamo, il governo sarebbe già stato formato dieci giorni fa e tutte le leggi sarebbero state approvate senza modifiche”.

L’opposizione in arrivo era limitata in ciò che poteva fare per opporsi ai disegni di legge, ha detto Lapid, osservando che il blocco di maggioranza di Netanyahu ora controlla la Knesset dopo l’elezione di Levin a presidente.

Queste sono le condizioni in cui lavoriamo. Questi sono i risultati elettorali e questo fa parte del prezzo che paghiamo tutti. L’unico compromesso che abbiamo fatto è stato quello di accordarci con loro durante l’orario di apertura di Hanukkah. Grazie a questi accordi, questa settimana Netanyahu non formerà un governo.

Il primo ministro Yair Lapid parla durante un incontro della fazione Yesh Atid alla Knesset a Gerusalemme, 12 dicembre 2022. (Yonatan Sindel/Flash90)

La legislazione promossa dal Likud e dalle fazioni alleate include un disegno di legge richiesto dal presunto ministro entrante della polizia Itamar Ben Gvir che formalizzerebbe il controllo politico sulle forze di polizia. La mozione è stata approvata in prima lettura martedì pomeriggio.

READ  Il magnate dei media pro-democrazia di Hong Kong Jimmy Lai è stato condannato a 69 mesi di carcere

Un secondo disegno di legge, anch’esso approvato in prima lettura, modificherebbe le leggi fondamentali quasi costituzionali di Israele per consentire al presidente sionista religioso Bezalel Smotrich di nominare un ministro responsabile della costruzione degli insediamenti e di altre questioni chiave in Cisgiordania al ministero della Difesa, e garantirebbe che Shas Il presidente Aryeh Deri potrebbe diventare ministro dell’Interno e della Salute nonostante la sua recente pena detentiva sospesa per frode fiscale.

Sei un lettore dedicato

Ecco perché abbiamo fondato The Times of Israel dieci anni fa – per fornire ai lettori più esigenti come te una copertura imperdibile di Israele e del mondo ebraico.

Quindi ora abbiamo una richiesta. A differenza di altre testate giornalistiche, non mettiamo un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori per i quali The Times of Israel è diventato importante ad aiutare a sostenere il nostro lavoro unendosi a noi. Società tempi di Israele.

Per soli $ 6 al mese, puoi aiutare a sostenere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel. Annunci gratuiticosì come l’accesso Contenuti esclusivi Disponibile solo per i membri della comunità di Times of Israel.

Grazie,
David Horowitz, redattore fondatore di The Times of Israel

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

sei già un membro? Accedi per non vedere più questo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.