Netflix ha perso quasi 1 milione di abbonati e questa è considerata una buona notizia

Netflix Ha perso meno abbonati di quanto temuto nell’ultimo trimestre, registrando un calo significativo degli iscritti complessivi, ma solo dopo aver avvertito che avrebbe subito un calo più drammatico.

All’inizio di quest’anno, Netflix ha registrato il suo primo calo degli abbonamenti in più di un decennio, che ora si pensa preannuncia un calo ancora più profondo degli abbonamenti. Ma NetflixAncora il servizio di abbonamento di video in streaming dominante al mondo, gli abbonati sono diminuiti di 970.000 da aprile a giugno per un totale di 220,67 milioni, secondo il rapporto del secondo trimestre di martedì.

La società ha finora segnalato un profondo calo dei membri, ma è pulsante NetflixGuida di aprile che perderà 2 milioni di membri in tutto il mondo. (Secondo il sondaggio di Refinitiv, gli analisti in media hanno abbinato le loro valutazioni con le indicazioni di Netflix.)

È “difficile, in un certo senso, perdere 1 milione e definirlo una vittoria”, ha detto il co-CEO di Netflix Reed Hastings in una discussione registrata sui risultati alla fine di martedì. “Ma davvero, siamo abbastanza ben preparati per il prossimo anno”.

Tuttavia, le prospettive di Netflix per il terzo trimestre sono state inferiori alle aspettative degli analisti, con Netflix che prevede un aumento di 1 milione di membri rispetto a una stima di consenso di un aumento di 1,8 milioni di abbonati.

Gli investitori hanno accolto con favore la notizia dopo che il prezzo delle azioni di Netflix è sceso quest’anno. Le azioni di Netflix sono aumentate del 4% a $ 209,72 nel trading pre-mercato mercoledì. Ma il titolo ha perso circa due terzi del suo valore finora quest’anno, poiché l’improvviso calo dei membri di Netflix ha minato il suo status di beniamino di Wall Street, così come la fiducia di Hollywood nello streaming come motore per il futuro della televisione.

READ  Le inondazioni del Kentucky uccidono almeno 16 persone, il governatore avverte che il bilancio "potrebbe essere molto più alto"

La crescita degli abbonati di Netflix nel corso degli anni ha spinto tutte le principali società di media di Hollywood a versare miliardi di dollari nelle proprie operazioni di streaming. Questi sono chiamati Guerre in streaming ha portato un’ondata di nuovi servizi tra cui Apple TV Plus, Disney Plus, HBO Max, Pavone E Paramount Plus — un diluvio di complicate opzioni di streaming, non importa quanti servizi devi usare (e, spesso, pagare) per guardare i tuoi programmi e film preferiti online.

Ora, sentendo il calore di un’intensa concorrenza per mantenere la tua attenzione e il tuo account in abbonamento, Netflix sta adottando strategie che ha rifiutato per anni.

Per uno, la società prevede di introdurre abbonamenti più economici supportati dalla pubblicità. Sebbene Netflix abbia spianato la strada allo streaming TV, la sua strategia senza pubblicità è rimasta indietro rispetto agli standard del settore. Con il lancio di nuovi concorrenti, hanno creato abbonamenti che offrono più opzioni ai visitatori come te. La maggior parte dei concorrenti di Netflix ora ha un modello a più livelli, che in genere offre abbonamenti più economici con annunci e abbonamenti più costosi senza pubblicità.

E Netflix sta anche testando una tariffa per la condivisione della password, mirata a raggiungere gli oltre 100 milioni di famiglie che già guardano Netflix ma non la pagano direttamente.

Per ora, questi test sono limitati all’America Latina, ma Netflix ha affermato che prevede di sviluppare una struttura di pagamento per la condivisione dell’account nel 2023.

Ora sta testando due schemi. Netflix addebita una commissione per aggiungere altri membri come primi account “filiali” ufficiali. Successivamente, Netflix ha affermato che sta testando un nuovo sistema a partire dal prossimo mese che ti addebiterà l’aggiunta di ulteriori “case” in cui è possibile eseguire lo streaming di Netflix oltre a una residenza principale. Stai già pagando troppo per Netflix.

READ  I futures sulle azioni sono rimasti piatti mentre gli investitori si sono preparati per il rapporto sull'inflazione di luglio

Altrove nel suo rapporto, Netflix ha riportato un calo di 1,3 milioni di iscritti nella sua regione più grande, Stati Uniti e Canada, per un totale di 73,28 milioni. Gli abbonamenti sono diminuiti anche in Europa, Medio Oriente e Africa, con un calo di 770.000 a 72,97 milioni.

Ma nella regione dell’Asia del Pacifico, Netflix ha aggiunto 1,08 milioni di abbonati per raggiungere 34,8 milioni e in America Latina la società ha aggiunto appena 10.000 nuovi membri per un totale di 39,62 milioni.

Complessivamente nel periodo più recente, Netflix ha registrato un profitto di $ 1,44 miliardi, o $ 3,20 per azione, rispetto a $ 1,35 miliardi, o $ 2,97 per azione, un anno fa. I ricavi sono aumentati dell’8,6% a 7,97 miliardi di dollari.

In media, gli analisti prevedono un utile per azione di $ 2,75 e un fatturato di $ 8,04 miliardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.