Putin afferma che l’Occidente mira a “fare a pezzi” la Russia

Il presidente russo Vladimir Putin ha criticato l’Occidente per aver tentato di “fare a pezzi” la Russia, in estratti di un’intervista che sarà trasmessa domenica prossima alla televisione nazionale.

“Al centro di tutto c’è la politica dei nostri oppositori geopolitici, che mira a fare a pezzi la Russia storica”, ha detto Putin.

“Hanno sempre cercato di ‘divide et impera’… Il nostro obiettivo è qualcos’altro: unire il popolo russo”, ha detto.

Putin ha usato il concetto di “Russia storica” ​​per dire che ucraini e russi sono un solo popolo, minando la sovranità di Kiev e giustificando la sua offensiva di 10 mesi in Ucraina.

“Stiamo agendo nella giusta direzione, stiamo proteggendo i nostri interessi nazionali, gli interessi dei nostri cittadini e del nostro popolo”, ha detto Putin.

Il presidente ha ribadito le sue affermazioni secondo cui Mosca era “pronta a negoziare con tutti i partecipanti a questo processo (per trovare) una soluzione accettabile” al conflitto.

Nel suo primo viaggio fuori dall’Ucraina dall’inizio dell’offensiva a febbraio, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky si è assicurato forti impegni di sostegno dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden, compreso il sistema di difesa aerea più avanzato del Pentagono.

“Certo, lo distruggeremo al 100%!” ha detto Putin, riferendosi alla batteria di missili Patriot che Zelenskyj aveva promesso.

READ  un attacco di droni russi abbatte l'approvvigionamento energetico di Kiev; Il rublo sta crollando

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.