Putin potrebbe aver voluto ripristinare l’impero russo, ma il suo potere sugli ex stati sovietici sta svanendo mentre la sua invasione dell’Ucraina vacilla.

Il presidente russo Vladimir Putin partecipa a un vertice informale annuale dei capi di stato della Comunità degli Stati Indipendenti presso la residenza presidenziale del Palazzo Konstantin a Strelna, fuori San Pietroburgo, Russia, venerdì 7 ottobre 2022.Alexey Daneshev, Sputnik, Cremlino Polfoto / Associated Press

  • Quando Putin ha invaso l’Ucraina, gli esperti hanno ipotizzato che il suo obiettivo finale fosse ripristinare l’Impero russo.

  • Ma mentre la guerra si trascinava, l’attenzione e l’esercito di Putin si sono concentrati sull’Ucraina.

  • Ora alcuni dei suoi alleati post-sovietici esprimono frustrazione per la mancanza di aiuto di Mosca.

Quando il presidente russo Vladimir Putin ha lanciato un attacco non provocato all’Ucraina a febbraio, gli esperti hanno affermato che si aspettava una rapida vittoria e che avrebbe potuto tentare di ripristinare l’Impero russo o l’Unione Sovietica.

Invece, sette mesi dopo, l’autorità di Putin sulla regione post-sovietica potrebbe essere più instabile che mai, poiché la sua attenzione e il suo potere militare rimangono concentrati sull’Ucraina.

Secondo un nuovo rapporto pubblicato su New York Times.

Dalla caduta dell’Unione Sovietica nel 1991, e anche prima dell’ascesa al potere di Putin, la Russia ha insistito per mantenere l’influenza sugli stati post-sovietici, secondo Taras Kozyu, professore di scienze politiche all’Accademia nazionale di Kiev-Mohyla.

Kosio ha scritto in un articolo per Consiglio Atlantico.

Il desiderio di Putin che l’Occidente rimanesse fuori dall’ex Unione Sovietica era evidente, soprattutto in Ucraina. uno di Le ragioni di Putin per l’invasione erano l’espansione orientale della NATO. Ha chiesto che l’Ucraina – che è considerata un membro ambizioso della NATO – non possa aderire all’alleanza.

Gli esperti hanno ipotizzato che Putin fosse motivato da un desiderio più profondo: Per restaurare l’Unione Sovietica o lo storico impero russoche prima o poi ha preceduto l’Unione Sovietica Comprendeva, tra gli altri, Ucraina, Finlandia, Bielorussia, Georgia, Moldova, Kazakistan, Kirghizistan e Tagikistan..

READ  Gli Stati Uniti annunciano nuove sanzioni contro la Russia in risposta all'annessione dell'Ucraina

“Le prove del declino dell’influenza della Russia possono ora essere viste in tutto il mondo post-sovietico”, ha detto Cosio. “In prima linea in Ucraina, la forza d’invasione di Putin soffre di una crescente carenza di manodopera che prende in giro il tentativo di ritrarre la Russia come la seconda potenza militare mondiale”.

La Russia in gran parte non ha affrontato una violenta disputa sul confine tra Kirghizistan e Tagikistan, entrambi membri di un’alleanza militare con Putin. “Naturalmente, l’Ucraina li sta distraendo”, ha affermato recentemente Sadir Gaberov, presidente del Kirghizistan, secondo il Times.

Il giornale riportava che l’Armenia, un altro membro dell’alleanza militare, era in conflitto con l’Azerbaigian e chiedeva aiuto a Mosca, ma senza successo.

L’alleanza, l’Organizzazione del Trattato per la sicurezza collettiva, è composta da sei stati post-sovietici ed è stata sostenuta da Putin come controparte della NATO. Ma sembra anche essere in pericolo, poiché il primo ministro armeno Nikol Pashinyan è arrabbiato per la mancanza di aiuto di Mosca e ha minacciato di lasciare l’alleanza, riporta il Times.

Per compensare le pesanti perdite, la Russia ha anche dovuto ritirare le truppe di stanza in alcuni paesi post-sovietici per reindirizzarle in prima linea in Ucraina, segnalando ancora una volta a quei paesi che il potere di Mosca sta calando, ha detto Kozio.

Nel frattempo, la mancanza di una leadership del Cremlino nella regione ha lasciato un’opportunità per l’intervento di altri paesi.

“Le umilianti battute d’arresto militari della Russia in Ucraina e il suo isolamento economico dal mondo occidentale hanno confermato la sua posizione di partner minore della Cina”, ha scritto Kozio, aggiungendo: “La Cina ha sostituito la Russia come potenza preminente in Asia centrale”.

READ  Notizie sulla guerra tra Russia e Ucraina: aggiornamenti in tempo reale

Oltre alla diminuzione dell’influenza sugli stati post-sovietici, anche le relazioni della Russia con potenti partner sono su un terreno incerto. Il mese scorso, i leader di Cina e India hanno pubblicamente riconosciuto le preoccupazioni per la guerra in Ucraina.

Putin ha intensificato la guerra da allora, ma la Russia ha continuato a subire sconfitte umilianti, come l’esplosione di sabato nel Il ponte principale che collega la Crimea alla terraferma russa.

Hai un suggerimento sulle notizie? Contatta questo giornalista a kvlamis@insider.com.

Leggi l’articolo originale su interessato al commercio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.