Sale a 40 il bilancio delle vittime dell’attacco missilistico russo in Ucraina

  • Il ministro della Difesa tedesco si dimette

DNIPRO/KYIV, Ucraina, 16 gennaio (Reuters) – Il bilancio delle vittime di un attacco missilistico russo sulla città ucraina di Dnipro è salito a 40 lunedì, con altre decine di dispersi, il peggior incidente civile dei tre mesi di bombardamenti di Mosca. Missili in città lontane dal fronte.

Il ministro della Difesa tedesco Christine Lambrecht si è dimesso lunedì dopo che i commenti sulla guerra sono caduti nel vuoto in quella che dovrebbe essere una delle settimane più importanti per delineare il sostegno militare occidentale a Kiev.

Mentre gli alleati si incontrano venerdì per discutere di aiuti militari in una base aerea statunitense in Germania, Berlino è sotto forti pressioni per consentire l’esportazione dei suoi carri armati Panther, che l’Ucraina spera diventino la spina dorsale di una nuova forza corazzata.

I funzionari ucraini hanno ammesso di sperare che nessuno fosse vivo tra le macerie dell’attacco di sabato a Dnipro, ma il presidente Volodymyr Zelensky ha affermato che i soccorsi nella città dell’Ucraina centrale continueranno “finché ci saranno poche possibilità di salvare vite umane”.

“Decine di persone, tra cui sei bambini, sono state salvate dalle macerie. Stiamo combattendo per ogni persona!” Zelensky ha detto in un discorso televisivo durante la notte.

Mosca nega di aver deliberatamente preso di mira i civili in una campagna di attacchi aerei da ottobre che ha interrotto l’elettricità e l’acqua nelle città ucraine, e afferma che l’incidente a Dnipro è stato causato dalle difese aeree ucraine.

Kiev afferma che non c’è modo di abbattere un missile anti-nave che sostiene abbia colpito un condominio a Dnipro sabato durante l’ultima raffica di attacchi della Russia.

READ  Gli scienziati affermano che il superpredatore estinto megalodon era abbastanza grande da mangiare le orche

Almeno 40 persone sono state uccise nell’attacco e altre 30 sono ancora disperse, ha detto il funzionario cittadino Gennady Gorban. 75 persone tra cui 14 bambini sono rimaste ferite.

Settimana del carro armato

Il governo tedesco ha affermato che il cancelliere Olaf Scholz ha accettato le dimissioni di Lambrecht e lo avrebbe presto sostituito con un nuovo ministro della difesa.

Tre giorni prima della sua partenza, ha ospitato il suo segretario alla difesa degli Stati Uniti, Lloyd Austin, e quattro giorni prima alla base aerea di Ramstein in Germania, dove gli alleati si incontreranno per coordinare il supporto militare a Kiev.

Lambrecht è stato criticato nei giorni scorsi per essere stonato dopo un messaggio di Capodanno filmato prima dei fuochi d’artificio, in cui parlava di opportunità di incontrare “persone interessanti e fantastiche” a seguito della guerra in Ucraina.

La prossima settimana dovrebbe vedere un’intensa azione diplomatica per garantire più armi a Kiev, con la Germania finora riluttante a consegnare carri armati o consentire ai suoi alleati di inviarli.

Francia, Stati Uniti e Germania hanno tutti promesso veicoli corazzati da combattimento questo mese, ma l’Occidente ha finora rifiutato di fornire i principali carri armati. La Gran Bretagna ha infranto quella barriera nel fine settimana ospitando i Challengers.

Mosca ha accusato l’Occidente di intensificare il conflitto, nonostante la Russia affermi che la fornitura di carri armati non influenzerà il corso della guerra. Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto lunedì che i carri armati britannici “bruceranno come tutti gli altri”.

READ  Prorogata nuovamente la sospensione del prestito studentesco

Gli alleati della NATO dell’Europa centrale e orientale si affidano principalmente ai Panthers di costruzione tedesca, che sono considerati i carri armati occidentali più adatti a formare il nucleo di una nuova forza corazzata ucraina. Polonia e Finlandia hanno dichiarato la scorsa settimana di volerli inviare, ma ciò richiederebbe l’approvazione di Berlino.

Nella seconda metà del 2022, le forze ucraine hanno riconquistato molte aree. Ma nonostante i pesanti combattimenti in cui si ritiene che entrambe le parti abbiano subito pesanti perdite, le linee del fronte sono rimaste in gran parte congelate negli ultimi due mesi. Kiev afferma che la nuova armatura occidentale romperà lo stallo, dando alle sue forze la capacità di sfondare le linee difensive russe.

Mosca ha dichiarato la scorsa settimana di aver conquistato la città orientale di estrazione del sale di Soledar in quella che sarebbe stata la sua più grande vittoria sul campo di battaglia dallo scorso agosto. Kiev dice che ci sono ancora alcune riserve in città e che i combattimenti continuano.

“In poche parole, la guerra continua”, ha detto il vice ministro della Difesa Hannah Malier sull’app di messaggistica Telegram. “Tutte le altre informazioni non sono verificate.”

Gli alleati occidentali dell’Ucraina affermano che è improbabile che la lotta per Solitaire abbia un impatto molto ampio, con una popolazione prebellica di 10.000 persone, dove entrambe le parti avranno bisogno di manodopera per battaglie decisive a causa delle pesanti perdite.

L’Ucraina ha avvertito che Mosca potrebbe pianificare una nuova offensiva nelle prossime settimane, anche nello stretto alleato della Bielorussia, che ha consentito alla Russia di utilizzare il suo territorio come base di partenza, ma finora ha resistito a unirsi direttamente alla guerra.

READ  L'attivista saudita Salma al-Shehab è stata condannata a 34 anni di carcere per tweet

Russia e Bielorussia hanno iniziato lunedì esercitazioni congiunte di aviazione militare. Minsk ha affermato che le esercitazioni sono difensive e non entreranno in guerra.

“Stiamo mantenendo il controllo e la pazienza, mantenendo le nostre munizioni asciutte”, ha dichiarato domenica Pavel Muraveko, primo vice segretario di stato del Consiglio di difesa bielorusso, secondo un post sull’app Telegram del ministero della Difesa bielorusso.

Reportage aggiuntivo di Lydia Kelly e Dan Beleschuk di Peter Graff; Montaggio di Frank Jack Daniel

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.