Sussman, che ha mentito all’FBI nel 2016 per Hillary Clinton, non è colpevole

Segnaposto quando vengono caricate le azioni dell’articolo

Martedì il tribunale federale ha inflitto una grave battuta d’arresto al consigliere speciale John Durham, che ha assolto Michael Sussman, un avvocato ben affiliato con l’accusa di aver mentito all’FBI nel 2016 per conto della campagna di Hillary Clinton, un tentativo di far rivivere il vecchio. Polemica sul ruolo dell’FBI in quelle elezioni.

Due giurati hanno detto al Washington Post che il verdetto, che è arrivato dopo meno di un’intera giornata di deliberazioni tra venerdì e martedì, non è stata una decisione ravvicinata o una decisione difficile.

“La politica non è un fattore”, ha detto il precursore della giuria. “Ci siamo sentiti molto a nostro agio nel condividere ciò che pensavamo. Avevamo brevi note e siamo stati in grado di risolvere le domande insieme”, ha detto, rifiutandosi di fornire il suo nome mentre lasciava il campo.

“Personalmente, non credo che avrebbe dovuto essere perseguito”, ha aggiunto, aggiungendo che “il governo avrebbe potuto trascorrere il nostro tempo in modo più saggio”. Il secondo giudice ha detto a The Post nella giuria che “sembravano tutti uguali”.

Nel settembre 2016, Sussmann è stato accusato di aver mentito a un alto funzionario dell’FBI quando l’FBI ha avanzato accuse su un canale di comunicazione informatico segreto tra l’organizzazione Trump e la Alpha Bank con sede in Russia. Gli agenti dell’FBI hanno esaminato i dati ma hanno concluso che non c’era nulla di sospetto in essi.

Durham, che è stato nominato tre anni fa durante l’amministrazione Trump per indagare su possibili comportamenti scorretti tra gli agenti federali che indagano sulla campagna di Donald Trump del 2016, ha accusato Sussmann di mentire all’FBI di non aver portato informazioni per conto di alcun cliente. , sostengono i pubblici ministeri, lo ha fatto per conto della campagna di Clinton e del dirigente tecnologico Rodney Joff.

READ  40 La migliore fascia inguinale del 2022 - Non acquistare una fascia inguinale finché non leggi QUESTO!

Sussman, la prima persona ad essere accusata a Durham, ha detto in via extragiudiziale: “Nel mio caso, la giustizia ha finalmente vinto.” Non vedo l’ora di ottenere il lavoro che voglio.

Durham non ha parlato in via extragiudiziale, rilasciando una dichiarazione in cui si afferma: “Sebbene siamo delusi dalla decisione, rispettiamo la decisione del tribunale arbitrale e li ringraziamo per il servizio reso”. Durham ha in programma un’altra indagine questo autunno su un ricercatore accusato di aver mentito all’FBI sulla sua ricerca su Trump.

Gregory Brower, un ex avvocato degli Stati Uniti e agente senior dell’FBI, ha affermato che “l’assoluzione non è stata una decisione a sorpresa a causa della mancanza di prove e del modo in cui le leggi sulla falsa dichiarazione sono state storicamente utilizzate”.

“Il consigliere speciale è stato nominato solo perché l’ex presidente voleva un’inchiesta che potesse indicare ragioni politiche durante la campagna. [former attorney general William P.] Barr gliene ha dato uno “, ha detto Brower, aggiungendo che la maggior parte delle indagini di Durham era già stata completamente esaminata dall’ispettore generale della giustizia. “Questo rilascio rapido dovrebbe segnare la fine di questo capitolo”, ha detto.

Negli argomenti finali, i pubblici ministeri hanno detto alla giuria che Sussman pensava che l’FBI avesse una “licenza di mentire” al culmine della campagna elettorale presidenziale del 2016. Gli avvocati di Sussman hanno obiettato che la causa contro il loro cliente era basata su “teorie del complotto politico”.

In due settimane di testimonianza, il caso ha ricreato alcune aspre polemiche dalla rivalità Trump-Clinton.

Gli avvocati di Sussman prendono di mira anche Clinton, l’FBI e la stampa

La giuria alla fine ha respinto le affermazioni dell’avvocato, apparentemente distratta dall’avvocato di Sasman, Shawn Bergowitz, che ha affermato che stava cercando di perseguire. L’incontro di 30 minuti di cinque anni fa dovrebbe essere trasformato in una “grande teoria del complotto politico”.

READ  40 La migliore tinta per sopracciglia del 2022 - Non acquistare una tinta per sopracciglia finché non leggi QUESTO!

La giuria aveva il compito di rispondere a una semplice domanda legale e fattuale sul fatto se Sussmann avesse mentito sul suo cliente e se quella bugia fosse rilevante per le indagini dell’FBI. I pubblici ministeri hanno sostenuto che la menzogna di Sussman era giustificata Parte di un progetto più ampio Con i lealisti di Clinton che utilizzano l’FBI e i giornalisti per lanciare una rivelazione dannosa dell’ultimo minuto contro Trump, le elezioni saranno inclinate a Clinton.

“Puoi vedere qual è il piano”, ha detto l’assistente del consigliere speciale Andrew Tbilipis ai giurati del tribunale federale di Washington. “Ottobre è stato una sorpresa informando i media e l’FBI che c’era stata un’indagine dell’FBI in ottobre”.

Sebbene il processo si riferisse spesso a Clinton, Trump e altre figure politiche, il procuratore generale ha insistito sul fatto che “questo caso non riguarda la politica, non riguarda la cospirazione, riguarda la verità. Sussman ha mentito e ha detto all’FBI che se avesse detto all’FBI che stava agendo per conto di Clinton, sarebbe meno probabile che l’FBI prendesse in considerazione le sue prove o avviasse un’indagine.

Gli avvocati hanno mostrato le e-mail della giuria, i registri di fatturazione dello studio legale e una ricevuta di punti metallici per i pollici in su per collegare Sussmann alla campagna di Clinton. Ma Bergowitz ha detto che la maggior parte delle testimonianze dei testimoni ha mostrato che la campagna di Clinton non voleva portare le accuse di Alpha Bank all’FBI perché volevano vedere notizie sulla questione e temevano che l’indagine avrebbe complicato o ritardato tali storie.

“C’è una differenza tra avere un cliente e fare qualcosa per suo conto”, ha detto Bergowitz.

Ha ridicolizzato i pubblici ministeri per aver compiuto feroci tentativi di dissotterrare informazioni dannose su Trump per la campagna.

READ  40 La migliore portasapone per doccia del 2022 - Non acquistare una portasapone per doccia finché non leggi QUESTO!

“L’anti-ricerca non è illegale”, ha detto.

Qual è la posta in gioco nel processo Sasman

Bergowitz ha immediatamente riconosciuto che Sussman aveva parlato con i giornalisti come parte del suo lavoro, anche con i giornalisti di The Post e Reuters. Negli articoli di Slate e New York Times del 31 ottobre 2016, ha affermato che i pubblici ministeri hanno portato il caso perché “la mia visione” è stata influenzata e – ha affermato – ha avuto uno scarso impatto sulla campagna.

“È questa la storia? È una perdita? È una cospirazione? Per favore”, disse Bergowitz.

Il testimone chiave dell’indagine è James Baker, che era il massimo avvocato dell’FBI quando ha incontrato Sussman il 19 settembre 2016. Baker ha detto al tribunale arbitrale di essere “fiducioso al 100%” che Sussmann gli avesse detto. Se lui e un cliente lo sapessero, avrebbe gestito la conversazione in modo diverso, probabilmente non acconsentendo all’incontro.

Poiché Sussman non ha testimoniato, Baker ha fornito un resoconto diretto della conversazione. Gli avvocati di Suzmann hanno ripetutamente contestato la credibilità di Baker, affermando in una precedente intervista che Suzmann rappresenta i clienti della sicurezza informatica; In un altro, sembrava dire che non riusciva a ricordare quella parte del discorso. Secondo Bergowitz, che ha risposto alle domande dal banco dei testimoni, ha detto di non ricordare 116 volte.

Baker, che ora lavora su Twitter, ha testimoniato che Sussmann gli aveva detto che un grande giornale – che in seguito ha appreso essere il New York Times – si stava preparando a scrivere delle accuse. Ciò rese Baker ansioso Sapeva che un messaggio poteva fermare le comunicazioni sospette, quindi voleva che l’FBI indagasse prima che un articolo potesse essere pubblicato. I pubblici ministeri affermano che Sussman è stato colui che ha avanzato le accuse contro Trump al Times.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.