Teoria della perdita di laboratorio Covid supportata nel rapporto repubblicano del Senato

Sospensione

I senatori repubblicani hanno prodotto a Rapporto spiegando la loro argomentazione secondo cui l’origine “più probabile”. Corona virus L’epidemia è stata una sorta di “incidente correlato alla ricerca” in Cina, citando le lacune di sicurezza nei laboratori lì e sostenendo che c’erano lacune nelle prove nella ricerca scientifica pubblicata che indicavano un’origine naturale dagli animali venduti in un mercato a Wuhan.

Il rapporto, pur non essendo un documento scientifico ufficiale, rappresenta un potenziale modello per una futura audizione investigativa al Congresso se i repubblicani acquisiranno il controllo del La Camera o il Senato – o entrambi – dopo le elezioni di medio termine. La cosiddetta teoria della “fuga di laboratorio” è un punto controverso per alcuni repubblicani in cerca di una carica, e il senatore Rand Paul (R-Kentucky) ha promesso udienze se il suo partito vincerà il Senato.

Il rapporto “provvisorio” di 35 pagine pubblicato giovedì è arrivato dal senatore Richard Burr (RN.C) e dal personale repubblicano della commissione per la salute, l’istruzione, il lavoro e le pensioni del Senato, che ha indagato sulle origini del virus.

Anche se il rapporto preferisce Origine della “perdita di laboratorio”, non esclude l’origine del mercato. Il rapporto, inoltre, non si abbandona ad argomenti più provocatori su come SARS-CoV-2 sia entrato nella popolazione. Non si può affermare che il virus sia stato progettato come arma biologica, per esempio.

Non menziona nemmeno Anthony S. Fauci, capo dell’Istituto nazionale di allergie e malattie infettive, che è stato un obiettivo frequente di Paul e di altri sostenitori della perdita di laboratorio perché il suo istituto ha contribuito a finanziare la ricerca sui virus presso l’Istituto di virologia di Wuhan .

Per coloro che stanno ancora cercando di evitare il coronavirus, l’isolamento è peggiore che mai

READ  Aggiornamenti live: la guerra della Russia in Ucraina

Le conclusioni della relazione differiscono nettamente dalle conclusioni della relazione Due studi peer-reviewed Pubblicato su Science quest’estate, che ha presentato lo stato del mercato ittico di Huanan come epicentro dell’epidemia. Uno studia Ha trovato un bersaglio geografico sul mercato tra i primi casi della malattia che ha chiamato covid-19. Altro studia Ha presentato un’analisi di due primi ceppi del virus indicando l’esistenza di due ceppi e forse una maggiore diffusione del virus dagli animali venduti sul mercato.

Gli scienziati che prediligono l’origine del mercato non sanno quali animali sono infetti o da dove provengono. Nessun animale è stato testato sul mercato prima della chiusura e della pulizia del mercato.

“Mancano prove cruciali a sostegno della diffusione delle zoonosi naturali. Sebbene la mancanza di prove non sia di per sé una prova, la mancanza di prove a sostegno della diffusione o della prevalenza delle zoonosi, tre anni dopo l’epidemia, è un grave problema”, afferma in Nuovo rapporto del Partito Repubblicano.

Il nuovo rapporto del GOP “manca completamente la scienza”, ha affermato Michael Worby, un professore dell’Università dell’Arizona che è coautore di entrambi gli studi pubblicati su Science.

Come si suol dire, quando si mescolano scienza e politica, si ottiene la politica. Egli ha detto.

Worubi ha affermato che l’ipotesi di una sorta di incidente di laboratorio merita di essere indagata, ed è stato tra gli scienziati che hanno scritto una lettera a Science nel maggio 2021 sostenendo che tutte le potenziali origini dovrebbero essere indagate. Ma ha detto che le sue indagini e quelle di altri scienziati indicano l’origine del mercato.

Ha detto che era pronto a testimoniare se i repubblicani avessero chiesto udienze.

David Reelman, un professore di medicina della Stanford University che è stato uno degli esperti intervistati dalla task force della giuria, ha elogiato il rapporto come uno sforzo affidabile per raccogliere una grande quantità di informazioni, comprese le questioni di sicurezza nei laboratori cinesi.

READ  Momento terrificante, un'enorme grandinata ha fracassato il finestrino di un'auto in Canada mentre le persone si affrettavano a mettersi al riparo all'interno.

“Penso che sia un trattamento sobrio ed equo di ciò che è in gran parte il corpo di prove circostanziali a sostegno di entrambe le ipotesi”, ha detto Reelman. “Ma solleva interrogativi in ​​particolare sul presupposto che la causa debba essere stata la ricaduta naturale”.

Angela Rasmussen, virologa dell’Università del Saskatchewan e coautrice di uno degli articoli scientifici, ha respinto il nuovo rapporto del GOP definendolo un'”onda riflessiva” come documento di parte.

“Questo è al servizio del tentativo di creare qualcosa che sia politicamente vantaggioso per un partito”, ha detto. “È per facilitare la conduzione di esperimenti fittizi principalmente per gli oppositori della gente, che purtroppo include scienziati”.

Il rapporto è arrivato negli ultimi giorni del ciclo elettorale quando diversi repubblicani, incluso Paul, che siede nel comitato sanitario, hanno accusato Fauci di nascondere le informazioni sulle origini del virus.

“Lo dobbiamo agli americani che hanno perso la vita a causa del virus, alle loro famiglie e a coloro che continuano a soffrire per le conseguenze sociali ed economiche della pandemia, di continuare a indagare sulle origini del coronavirus”, ha affermato il senatore Roger Marshall. R-Cannes). In una dichiarazione di giovedì, Fauci ha chiesto “il rilascio di tutti i testi, le e-mail e la corrispondenza e la pubblicazione dei documenti per intero e senza redazione”.

Burr, che andrà in pensione quest’anno, ha adottato un approccio più conciliante con Fauci, Lodando a lungo il lavoro degli scienziati del governo In un’audizione il mese scorso, il rapporto ha tentato di concentrarsi sulle questioni più ampie della biosicurezza.

Sebbene si sia concluso che l’incidente correlato alla ricerca fosse la fonte “più probabile” dell’epidemia, il nuovo rapporto si ferma prima di dichiarare la chiusura del caso. Una nota introduttiva a Bohr è ambigua.

READ  Esperti di politica estera democratica divisi sulla trasferta di Pelosi a Taiwan: 'bene per lei', 'non è una buona idea'

Il testo principale del rapporto afferma: “Questa conclusione non vuole essere selettiva”. “Mancanza di trasparenza da parte del governo e dei funzionari della sanità pubblica [People’s Republic of China] Per quanto riguarda le origini di SARS-CoV-2 si impedisce una conclusione più definitiva. Nel caso in cui ulteriori informazioni diventino disponibili al pubblico e siano soggette a verifica indipendente, tali conclusioni possono essere soggette a revisione e riconsiderazione”.

Il rapporto della commissione è stato diretto da Robert Kadlake, un consigliere di Burr che ha servito come assistente segretario per la preparazione e la risposta presso il Dipartimento della salute e dei servizi umani durante l’amministrazione Trump.

Alcuni funzionari sanitari, tra cui Robert Redfield, direttore dei Centers for Disease Control and Prevention durante l’amministrazione Trump, hanno affermato di ritenere che una perdita di laboratorio in Cina sia la causa più probabile dell’epidemia.

“Penso che vedrai la preponderanza delle prove per le origini del Covid-19 è che non proveniva da origini naturali”, ha detto Redfield a una commissione della Camera che indagava sulla risposta del governo al coronavirus a marzo.

In una dichiarazione giovedì, il massimo democratico del comitato ha ribadito che un’indagine separata sulle origini del virus era ancora in corso.

“[I]Nel 2021 ho annunciato uno sforzo di supervisione bipartisan con il senatore Burr per scoprire le origini di questo virus. La senatrice Patty Murray (D-Wash), presidente della commissione per la salute del Senato, ha affermato che la commissione di assistenza continua il lavoro bipartisan su questo rapporto di supervisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.