Ultime notizie sulla guerra tra Russia e Ucraina: aggiornamenti in tempo reale

debito…John McDougall/Agence France-Presse – Getty Images

Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ha licenziato il suo ambasciatore in Germania una settimana dopo che l’ambasciatore ha rilasciato un’intervista in cui ha invocato l’eredità del leader nazionalista della collaborazione con i nazisti nella seconda guerra mondiale.

Andriy Melnyk, ambasciatore dell’Ucraina a Berlino dal 2014, è uno dei volti più riconosciuti della causa ucraina in Germania, non si tira mai indietro dalle sue aspre critiche a quella che molti hanno visto come la risposta lenta e spesso arrabbiata della Germania all’invasione russa. L’élite politica del Paese.

Ma in un’intervista su Jung & Nai, trasmessa in streaming su YouTube il 29 giugno, Mr. Melnyk ha difeso la memoria di Stepan Bandera, il leader dell’organizzazione di estrema destra dei nazionalisti ucraini durante la seconda guerra mondiale. Un gruppo nazionalista che sposa l’ideologia fascista, ha collaborato con le forze tedesche durante l’occupazione dell’Ucraina e ha assistito alcune di quelle forze negli omicidi di massa di polacchi ed ebrei.

Sig. Bandera non fu direttamente coinvolto negli omicidi, poiché fu arrestato in Ucraina nel 1941 e posto sotto “guardia d’onore” dai nazisti in un campo di concentramento fuori Berlino per aver tentato di stabilire un’Ucraina indipendente. Il sig. fu assassinato da spie sovietiche a Monaco di Baviera nel 1959. Bandera, Mr. Bandera è ancora venerato per presiedere statue e strade a lui intitolate.

Ma in Germania, orgogliosa del suo impegno nel confessare i crimini nazisti e nel ricordare le vittime dell’Olocausto, mettere in discussione quel capitolo della storia è una linea rossa.

READ  Le truppe russe hanno attaccato la città tra i bombardamenti nell'Ucraina orientale

Sig. a Monaco di Baviera. Per aver visitato la tomba di Bandera il Sig. Melnik ha alzato le sopracciglia in Germania anni fa. Una storia del ruolo dell’OUN nei massacri e Mr. Quando si è confrontato in un’intervista del 29 giugno sui commenti antisemiti di Bandera, il sig. disse Melnick.

“Questa è la storia che i russi stanno portando avanti fino ad oggi, con il supporto in Germania, Polonia e Israele”, ha detto.

Sig. I commenti di Melnyk hanno immediatamente portato alla condanna dei funzionari tedeschi e dell’ambasciata israeliana in Germania. Entrambi i ministri in Polonia, uno dei più fedeli sostenitori dell’Ucraina dopo l’invasione russa, hanno negato le notizie. Questo è il signor Kiev. Melnyk è stato spinto a prendere le distanze, dicendo che i suoi commenti non rappresentavano la posizione dell’Ucraina.

Parla fluentemente tedesco, il sig. Melnyk era noto in Germania per aver sostenuto ardentemente più armi per l’Ucraina per difendersi da un’invasione russa. Non ha evitato le critiche colorite, come quella di chiamare il cancelliere Olaf Scholes un “peccatore di fegato caduto in disgrazia” per aver ritardato una visita a Kiev in primavera. L’espressione tedesca, che si traduce vagamente come primadonna, ha indignato gran parte dell’establishment politico tedesco. Ma ha conquistato ardenti sostenitori in Germania tra quelli frustrati dallo scarso sostegno del loro paese.

Sig. Sebbene i commenti di Melnyk abbiano spesso suscitato polemiche, è stato visto come una risorsa per aumentare l’attenzione dell’Ucraina in un paese in cui le tendenze pacifiste all’interno dell’establishment politico hanno portato alla riluttanza a consegnare armi.

Sig. Mr. Zelenskiy insieme agli ambasciatori di India, Repubblica Ceca, Norvegia e Ungheria. Melnyk ha annunciato il suo licenziamento. Sig. Zelensky in seguito chiamò questo cambiamento un ciclo, parte della pratica diplomatica di routine.

READ  40 La migliore radiatore a olio del 2022 - Non acquistare una radiatore a olio finché non leggi QUESTO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.