Un aereo cargo che trasportava materiale per la difesa serbo si schianta nel nord della Grecia

ATENE (Reuters) – Un aereo cargo ucraino che trasportava munizioni dalla Serbia al Bangladesh si è schiantato vicino alla città di Kavala, nel nord della Grecia, sabato scorso, secondo quanto riferito domenica dalle autorità serbe.

Le immagini dei droni della scena hanno mostrato il relitto di un enorme Antonov An-12 disseminato nei campi. Le autorità greche hanno affermato che a bordo c’erano otto membri dell’equipaggio e un portavoce del ministero degli Esteri ucraino ha affermato che erano tutti cittadini ucraini.

Il ministro della Difesa serbo ha detto che l’aereo trasportava 11,5 tonnellate di prodotti dell’industria della difesa e che l’acquirente era il ministero della Difesa del Bangladesh. Ha detto che i membri dell’equipaggio sono stati uccisi.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Le autorità greche non sono state in grado di fornire informazioni sul carico dell’aereo, ma un’unità speciale di risposta alle catastrofi ed esperti dell’esercito sono stati inviati per indagare sulla scena.

Il ministro della Difesa serbo Nebojsa Stefanovic ha affermato che la spedizione includeva razzi e mortai da addestramento. È decollato alle 1840 GMT da Nizza.

“L’aereo trasportava 11,5 tonnellate di prodotti realizzati dalla nostra industria della difesa. L’acquirente è il Ministero della Difesa del Bangladesh”, ha detto Stefanovic.

Ha aggiunto che il carico dell’aereo era di proprietà della società serba Valir, che è una società commerciale registrata per lo svolgimento di attività di commercio estero di armamenti militari e altri prodotti della difesa.

La televisione di stato ERT ha affermato che il segnale dell’aereo è andato perso poco dopo che il pilota ha richiesto un atterraggio di emergenza alle autorità aeronautiche greche a causa di un problema al motore. Le riprese video amatoriali caricate su ertnews.gr hanno mostrato l’aereo in fiamme e in rapida discesa prima di colpire il suolo in quella che sembrava essere un’esplosione.

READ  La Russia afferma che il ritiro della stazione spaziale della NASA è meno imminente di quanto riportato in precedenza

Una fonte importante dell’Autorità di regolamentazione dell’aviazione civile giordana ha smentito le prime notizie secondo cui l’aereo si stava dirigendo in Giordania. L’agenzia di stampa ufficiale della Giordania (Petra) ha riferito che la fonte ha affermato che il suo itinerario includeva uno scalo all’aeroporto internazionale Queen Alia in Giordania alle 21:30 (0630 GMT) per fare rifornimento.

L’area più ampia della Grecia dove l’aereo si è schiantato è stata transennata da sabato sera. Ai residenti nelle vicinanze è stato consigliato di tenere chiuse le finestre e le porte e di evitare l’area dell’incidente.

Domenica mattina, un funzionario della brigata ha detto ai giornalisti che i vigili del fuoco “si sentivano bruciare le labbra” e che la polvere bianca fluttuava nell’aria.

“Non sappiamo cosa ci abbia colpito”, ha detto il coordinatore dei vigili del fuoco Marius Apostolidis.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Rapporti aggiuntivi di Rene Maltezzo, Ivana Sekiularac, Tom Palmforth, Michelle Campas e Yasmine Hussein; Montaggio di Raisa Kasulowski

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.