Un alto generale russo incaricato della guerra “più pericolosa” dell’Ucraina | Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

Una mossa che pone Valery Gerasimov direttamente responsabile delle sorti della campagna mentre Sergey Surovikin, soprannominato “Generale Armageddon”, viene retrocesso.

La Russia ha ordinato al suo capo militare di farsi carico della sua invasione dell’Ucraina, nella più grande scossa della sua struttura di comando militare dopo mesi di sconfitte sul campo di battaglia.

MOSCA (Reuters) – Il ministero della Difesa russo ha dichiarato mercoledì che il ministro della Difesa Sergei Shoigu ha nominato il capo di stato maggiore Valery Gerasimov comandante in capo di quella che Mosca chiama la sua “operazione militare speciale” in Ucraina.

Questa mossa non solo ha reso Gerasimov direttamente responsabile del destino della campagna, ma ha anche portato alla retrocessione del generale Sergei Surovikin, soprannominato “Generale Armageddon” dai media russi per la sua famigerata crudeltà.

“L’aumento del livello di comando dell’operazione militare speciale è associato all’ampliamento della gamma di compiti … e alla necessità di organizzare una comunicazione più stretta tra i vari rami delle forze armate, il miglioramento della qualità … e l’efficacia dell’amministrazione russa”, si legge in una dichiarazione del ministero.

La retrocessione di Surovikin è arrivata dopo soli tre mesi di lavoro, ed è diventato il vice di Gerasimov insieme ad altri due generali: Oleg Salyukov e Alexei Kim.

Alcuni giorni dopo la nomina di Sorovikin, l’esercito russo ha segnalato un cambiamento strategico lanciando un’ondata di attacchi missilistici e di droni contro obiettivi infrastrutturali ucraini, causando interruzioni di corrente e interruzioni idriche in diverse città.

Durante il suo breve periodo di supervisione delle forze in Ucraina, a Surovikin è stato attribuito il miglioramento del coordinamento e il rafforzamento del controllo.

READ  Nepal: un video scioccante mostra presumibilmente gli ultimi istanti all'interno della cabina prima di un fatale incidente aereo

Ma ha anche annunciato il suo ritiro a novembre da Kherson, una delle città più grandi e importanti che le forze russe avevano conquistato durante il conflitto. La sua retrocessione indicava che il presidente russo Vladimir Putin non era del tutto soddisfatto della sua prestazione.

“La guerra sta diventando più grande”

Dmitry Trenin, un analista politico con sede a Mosca, ha affermato che la mossa aveva lo scopo di “snellire la catena di comando nell’operazione in Ucraina”.

“La nomina di Gerasimov significa che l’importanza dell’operazione è cresciuta e che la portata dell’operazione può espandersi ben oltre ciò che vediamo oggi. Questo è molto importante”, ha detto Trenin ad Al Jazeera.

“La guerra sta diventando più ampia e più pericolosa, e penso che questo sia al di sopra del livello di un comandante sul campo. Questo è ora nelle mani del comandante in capo delle forze armate russe”.

I commentatori russi a favore della guerra non sono rimasti impressionati.

“L’importo non cambia semplicemente cambiando la posizione delle sue parti”, ha scritto un importante blogger militare che pubblica sull’app di messaggistica Telegram sotto il nome di Rybar.

Ha detto che Surovkin, un veterano delle campagne russe in Cecenia e Siria, è stato l’uomo con i piedi per terra in una serie di recenti disastri militari russi, tra cui un attacco ucraino a una caserma russa nella città di Makevka che ha ucciso almeno 89 russi. soldati. Reclute comprese, durante il periodo di Capodanno.

Surovkin è stato nominato comandante del campo di battaglia della Russia in Ucraina solo lo scorso ottobre, dopo che una serie di offensive ucraine ha cambiato le sorti della guerra e ha attirato l’attenzione sulla scarsa formazione, equipaggiamento e morale delle forze russe.

READ  Il presidente ucraino Zelensky si rivolge all'Assemblea generale delle Nazioni Unite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.