Un pilota di 17 anni ha stabilito un record per il volo da solo in tutto il mondo

SOFIA, Bulgaria (AP) — Un pilota di 17 anni è diventato la persona più giovane a fare il giro del mondo da solo su un piccolo aereo dopo essere atterrato in Bulgaria cinque mesi fa mercoledì.

Mac Rutherford, doppia nazionalità belga-britannica, è atterrato su una pista di atterraggio a ovest della capitale della Bulgaria, Sofia, per completare la sua missione e rivendicare due Guinness World Records. Oltre ad essere la persona più giovane a fare il giro del mondo da solo, Rutherford è stata la persona più giovane a fare il giro del mondo in un aereo ultraleggero.

Rutherford ha detto che spera che il suo successo ispiri i giovani a perseguire i propri sogni.

“Segui i tuoi sogni, non importa quanti anni hai: lavora sodo e vai avanti per raggiungere i tuoi obiettivi”, ha detto dopo aver lasciato l’aereo.

Sua sorella, Zara, ha completato il suo giro del mondo in solitaria all’età di 19 anni a gennaio, detenendo in precedenza il record di ultraleggeri. Mack Rutherford ha preso il record di età dal britannico Travis Ludlow che aveva 18 anni l’anno scorso quando ha circumnavigato il mondo da solista.

Il viaggio, iniziato il 23 marzo, ha portato Rutherford attraverso 52 paesi Oltre cinque continenti. Aveva 17 anni al momento del viaggio. Ha attraversato l’equatore due volte per stabilire un punto di riferimento riconosciuto dal Guinness World Record.

Nato in una famiglia di piloti, Rutherford si è qualificato per la licenza di pilota nel 2020, all’epoca, diventando così il pilota più giovane del mondo all’età di 15 anni.

Il suo viaggio da solista per volare in giro per il mondo è iniziato in Bulgaria quando il suo sponsor, la società di web hosting ICDSoft, con sede a Sofia, gli ha prestato un aereo.

READ  Lake Mead: i resti umani trovati nei funzionari del lago dicono che si identificano come un uomo che presumibilmente è annegato due decenni fa

Come sua sorella, Rutherford ha pilotato uno Shark, uno degli aerei ultraleggeri più veloci del mondo, raggiungendo velocità di 300 km/h (186 mph). Solitamente a due posti, il secondo sedile è stato sostituito con un serbatoio extra modificato per i suoi lunghi viaggi.

Inizialmente previsto per un massimo di tre mesi, il viaggio ha richiesto più tempo a causa di ostacoli imprevisti sul suo cammino, tra cui piogge monsoniche, tempeste di sabbia e caldo estremo.

Ma la maggior parte dei ritardi era dovuta all’attesa per ottenere l’autorizzazione e altri documenti o alla necessità di modificare la rotta pianificata se il volo era stato rifiutato.

Il volo lo ha portato attraverso l’Africa e la regione del Golfo in India, Cina, Corea del Sud e Giappone. Ha attraversato il Pacifico settentrionale ed è atterrato su un’isola vulcanica vicino allo stretto di Bering per 10 ore senza interruzioni nell’aria.

Da lì, ha viaggiato in Alaska e lungo la costa occidentale degli Stati Uniti fino al Messico. Rutherford si diresse nuovamente a nord lungo la costa orientale degli Stati Uniti verso il Canada e attraverso l’Oceano Atlantico verso l’Europa.

Mercoledì, una grande folla è venuta all’aeroporto per dare il benvenuto a Rutherford e celebrare i suoi successi. Tra loro c’erano tre membri della sua famiglia.

Suo padre, Sam Rutherford, si è detto molto felice e orgoglioso dei successi dei suoi figli. Ha detto ai giornalisti che un evento come questo ispira soprattutto i bambini a seguire i loro sogni e i genitori a sostenere i loro sforzi.

Sua sorella, Zara Rutherford, ha detto di essere rimasta in stretto contatto con il fratello minore durante i suoi viaggi.

READ  Il vomito di 150 milioni di anni trovato nello Utah offre "uno scorcio raro" negli ecosistemi preistorici

“Quando volava mi tenevo in contatto e cercavo di aiutarlo. I nostri genitori lo chiamavano tutti i giorni e anche io ero coinvolto in quella conversazione. Gli ho consigliato la rotta, il volo, per potergli essere utile, ” Egli ha detto.

Mac Rutherford ha detto che ora si sta concentrando sulla sua educazione.

“La prossima cosa che farò è andare a scuola e recuperare il ritardo che posso”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.