Vladimir Putin chiede l’evacuazione dei civili da Kherson

Il presidente Vladimir Putin ha chiesto l’evacuazione dei civili dalla città di Kherson occupata dalla Russia, il suo primo riconoscimento che il tentativo dell’Ucraina di riconquistare la città sta procedendo.

“Le persone che vivono a Kherson devono essere allontanate dalla zona più pericolosa [combat] Putin ha detto venerdì a un gruppo di volontari nella Piazza Rossa.

Putin non ha mai chiesto pubblicamente l’evacuazione dei civili, anche se i suoi subordinati lo sollecitano da settimane. L’Ucraina ha lanciato un feroce contrattacco per riconquistare Kherson, l’unica capitale regionale che la Russia è riuscita a catturare nove mesi fa. Invasione dell’Ucraina.

Le battute d’arresto sul campo di battaglia hanno coinciso con rinnovati sforzi per prendere di mira le infrastrutture energetiche dell’Ucraina, proprio mentre si avvicina l’inverno. Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha accusato Putin di ricorrere al “terrorismo energetico”, affermando che 4,5 milioni di persone erano impotenti in tutto il Paese.

Il blackout è stato il risultato dei massicci attacchi russi di missili e droni alle strutture elettriche dell’Ucraina nelle ultime settimane, che hanno immerso gran parte di Kiev e del resto del paese nell’oscurità notturna. Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha dichiarato venerdì che 450.000 residenti della capitale erano senza elettricità.

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha ammesso questa settimana che le forze armate del suo paese stavano prendendo di mira le infrastrutture critiche nel tentativo di “neutralizzare le strutture delle infrastrutture militari, nonché le strutture che influiscono sulla limitazione della capacità militare dell’Ucraina”.

Sempre venerdì, il Pentagono ha annunciato un pacchetto di aiuti militari da 400 milioni di dollari per l’Ucraina, per fornire i sistemi di difesa aerea Hawk e gli aerei tattici Phoenix Ghost, nonché la ristrutturazione di carri armati avanzati da inviare dalla Repubblica Ceca.

READ  Il presidente ucraino Zelensky si rivolge all'Assemblea generale delle Nazioni Unite

La fornitura del sistema Hawk, che gli Stati Uniti hanno sostituito con il sistema Patriot a metà degli anni ’90, è un aggiornamento rispetto ai missili terra-aria Stinger offerti finora, perché i sistemi Hawk hanno una portata più lunga.

Incontrati venerdì nella città tedesca di Münster, i ministri degli Esteri del G7 hanno affermato di aver creato un “meccanismo di coordinamento del G7” per aiutare l’Ucraina a “riparare, ripristinare e difendere le infrastrutture critiche dell’energia e dell’acqua”.

Annalena Barbock, il ministro degli esteri tedesco che ha ospitato l’incontro, ha affermato che il G7 sta preparando un “pacchetto invernale” per l’Ucraina. “[We’re] “La consegna di generatori, case mobili, pompe dell’acqua e servizi igienici”, ha detto ai giornalisti dopo l’incontro.

È anche la prima volta che gli Stati Uniti finanziano l’invio di carri armati in Ucraina dall’inizio della guerra. Gli Stati Uniti stanno finanziando la ristrutturazione di 45 carri armati di proprietà della Repubblica Ceca, che i Paesi Bassi stanno abbinando per riequipaggiare altri 45 carri armati.

A Kherson, la Russia ha continuato a perdere territorio a favore di forze ucraine più grandi e ben equipaggiate, nonostante l’annessione della provincia circostante e di altre tre regioni nell’Ucraina sudorientale a settembre.

Putin ha dichiarato la legge marziale nelle quattro regioni il mese scorso, conferendo ai funzionari poteri aggiuntivi, inclusa la capacità di evacuare con la forza i cittadini. Nelle ultime settimane, funzionari nominati dalla Russia hanno ripetutamente invitato i residenti locali a lasciare la provincia di Kherson a ovest del fiume Dnipro.

In un video pubblicato dopo i commenti di Putin, Kirill Strimosov, vice governatore della regione nominato dalla Russia, ha affermato che è stato imposto un coprifuoco di 24 ore “per difendere la città”. Ciò “darebbe all’esercito l’opportunità di svolgere il proprio lavoro senza civili”.

READ  Risolvi il mistero dell'esplosione del sonar vicino al Titanic dopo 26 anni

Poco dopo, ha cancellato il video clip e ha pubblicato un altro video in cui affermava che Kherson era sotto il pieno controllo russo.

L’impatto degli attacchi sempre più frequenti della Russia è evidente a Kiev. Presto, i crateri dei missili furono riempiti e le finestre in frantumi installate. Ma dopo il tramonto, la città scende in un’oscurità inquietante.

I lampioni e i segnali di lavoro rimangono spenti, le candele sfarfallano alle finestre e le persone si spostano per le strade con i lampioni, solo i volti illuminati dagli schermi degli smartphone.

Le interruzioni di corrente hanno colpito anche le attività commerciali, alcune delle quali sono state costrette a chiudere durante le interruzioni di corrente. Un grande supermercato ha dovuto annullare gli ordini quando è caduta la corrente e non è stato in grado di elaborare i pagamenti.

Articoli sportivi e negozi di elettronica, tuttavia, sono inondati di clienti. Più persone sono arrivate “dopo ogni attacco di droni e missili”, ha detto Ole Mryshko, manager del negozio di articoli sportivi Gorgany a Kiev.

“Vengono a comprarli”, disse, indicando le lampade e i fornelli portatili. I clienti hanno anche fornito giacche, guanti, cappelli, torce, teloni, accendifuoco a combustione rapida, calzini in pile e scaldamani.

Segnalazioni aggiuntive di Guy Chazan a Berlino e James Politi a Washington

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.