Xi e Putin si sono incontrati in Uzbekistan mentre la guerra in Ucraina prendeva piede

SAMARKANDA, Uzbekistan (AP) – Il presidente cinese Xi Jinping e il presidente russo Vladimir Putin si sono incontrati giovedì per colloqui sul rafforzamento dei legami tra i loro paesi, in un incontro che ha fatto seguito a una grave battuta d’arresto per Mosca sul campo di battaglia in Ucraina.

I due leader si sono incontrati in Uzbekistan a margine della Shanghai Cooperation Organization (SCO), un’alleanza di sicurezza creata per fare da contrappeso all’influenza statunitense che comprende anche India, Pakistan e quattro ex stati sovietici dell’Asia centrale.

Oltre all’attacco russo all’UcrainaLo sfondo del vertice è un breve scoppio non lontano dal luogo delle ostilità tra Armenia e Azerbaigian, nonché dalle tensioni nelle relazioni della Cina con Washington, Europa, Giappone e India dovute a disaccordi su tecnologia, sicurezza e territorio.

Parlando all’inizio dei suoi colloqui individuali con Xi, Putin ha criticato quello che ha descritto come uno sforzo “brutto” da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati per mantenere il loro predominio globale percepito.

“I tentativi di creare un mondo unipolare hanno recentemente preso una forma molto brutta. Sono assolutamente inaccettabili per la stragrande maggioranza dei paesi del mondo”, ha affermato il presidente russo nel suo discorso di apertura.

Xi è stato più attento, dicendo che insieme alla Russia, la Cina era disposta “a dare l’esempio per una potenza globale responsabile e svolgere un ruolo di primo piano nel portare il mondo in rapido cambiamento su un percorso di sviluppo sostenibile e positivo”.

Il vertice dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai nell’antica città di Samarcanda fa parte del primo viaggio all’estero di Xi dall’inizio della pandemia di coronavirus due anni e mezzo fa, sottolineando il desiderio di Pechino di affermarsi come potenza regionale.

READ  Sydney affronta "un'emergenza pericolosa per la vita" a causa di piogge torrenziali

L’incontro dei capi di stato è avvenuto dopo che la scorsa settimana la Russia è stata costretta a ritirare le sue forze da vaste aree dell’Ucraina nord-orientale nel mezzo di un rapido contrattacco dell’Ucraina. Il ripristino del controllo da parte dell’Ucraina di molti villaggi e città occupati dalla Russia rappresenta la più grande battuta d’arresto per Mosca da quando le sue forze furono costrette a ritirarsi dalle aree vicino alla capitale ucraina all’inizio della guerra.

Il governo di Xi, che ha affermato di avere un’amicizia “illimitata” con Mosca prima dell’invasione dell’Ucraina alla fine di febbraio, si è rifiutato di criticare le azioni militari della Russia. Pechino e l’India stanno acquistando più petrolio e gas russo, aiutando Mosca a compensare l’impatto delle sanzioni occidentali imposte all’invasione.

“Apprezziamo molto la posizione equilibrata dei nostri amici cinesi sulla crisi ucraina”, ha detto Putin all’inizio dei suoi colloqui con Xi.

La Russia, a sua volta, ha sostenuto con forza la Cina tra le tensioni con gli Stati Uniti in seguito alla recente visita a Taiwan della presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi.

“Condanniamo le provocazioni degli Stati Uniti e dei suoi satelliti nello Stretto di Taiwan”, ha detto Putin a Xi.

Putin ha anche incontrato giovedì il presidente iraniano Ebrahim Raisi, il cui Paese sta per entrare a far parte dell’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai. Raisi ha affermato che Mosca e Teheran stanno finalizzando un importante trattato che porterebbe le loro relazioni a un “livello strategico”.

Lui e Putin hanno criticato gli Stati Uniti all’inizio del loro incontro. I miei due presidenti hanno accusato gli Stati Uniti di aver violato gli impegni assunti nell’ambito dell’accordo nucleare iraniano con le potenze mondiali. Putin ha deriso i funzionari statunitensi, dicendo: “Sono padroni della loro parola: dagliela e riprendila quando vogliono”.

READ  I migliori legislatori rinnovano la richiesta al DHS IG di mettere da parte le indagini sui testi mancanti, riferisce la CNN

Il leader russo ha anche tenuto incontri con i leader dell’Asia centrale e ha programmato di incontrare il primo ministro indiano Narendra Modi venerdì.

Non c’era alcuna indicazione che Modi avrebbe incontrato Xi. Le relazioni tra India e Cina sono state tese dagli scontri tra soldati dei due Paesi per una disputa di confine che ha coinvolto una remota area dell’Himalaya.

Putin incontrerà faccia a faccia il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e il presidente azerbaigiano Ilham Aliyev. La Turchia e l’Azerbaigian hanno lo status di “partner di dialogo” con l’Organizzazione per la cooperazione di Shanghai.

All’inizio di questa settimana, l’Azerbaigian e l’Armenia si sono impegnati in bombardamenti transfrontalieri che hanno ucciso 176 soldati da entrambe le parti, segnando le ostilità più gravi in ​​quasi due anni tra avversari da decenni. I combattimenti misero Mosca, che cercava di mantenere stretti rapporti con i due paesi, in una posizione imbarazzante.

L’incontro di Putin con Erdogan sarà seguito da vicino sulle loro dichiarazioni sull’Ucraina e sull’accordo di luglio mediato dalla Turchia e dalle Nazioni Unite per aprire la strada alle esportazioni di grano e altri prodotti agricoli bloccati nei porti ucraini del Mar Nero dopo l’invasione russa.

Il leader cinese sta promuovendo la “Global Security Initiative” annunciata ad aprile a seguito della formazione del Quartetto da Washington, Giappone, Australia e India in risposta alla politica estera più decisa di Pechino. Xi non ha fornito molti dettagli, ma i funzionari statunitensi si lamentano che ciò riflette le argomentazioni russe a sostegno dell’attacco di Mosca all’Ucraina.

La regione fa parte dell’iniziativa multimiliardaria cinese Belt and Road per espandere il commercio costruendo porti, ferrovie e altre infrastrutture in un arco di dozzine di paesi dal Pacifico meridionale attraverso l’Asia al Medio Oriente, Europa e Africa.

READ  Facebook e Twitter uccidono la campagna di influenza dell'Ucraina

Il ministero degli Esteri cinese ha affermato che Xi ha incontrato giovedì il presidente del Kirghizistan Sadir Zabarov e ha affermato che Pechino sostiene “l’operazione anticipata” di una ferrovia pianificata che collega Cina, Kirghizistan e Uzbekistan.

Le invasioni economiche della Cina In Asia centrale, ha alimentato il disagio in Russia, che considera la regione come la sua sfera di influenza.

Mercoledì, Xi ha fatto una visita di un giorno in Kazakistan mentre si recava in Uzbekistan. Papa Francesco era in Kazakistanma non si sono incontrati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.