Xi parla di sicurezza e ribadisce la sua posizione con l’apertura del Congresso

PECHINO (Reuters) – Il presidente cinese Xi Jinping ha chiesto di accelerare la costruzione di un esercito di livello mondiale mentre promuoveva la lotta contro il COVID-19 mentre un congresso del Partito Comunista è iniziato con una forte enfasi sulla sicurezza e un’affermazione delle priorità politiche.

Xi, 69 anni, è ampiamente previsto che vinca un terzo mandato come presidente al termine della conferenza di una settimana iniziata domenica mattina, consolidando il suo status di sovrano più potente della Cina dai tempi di Mao Zedong.

Quasi 2.300 delegati provenienti da tutto il paese si sono riuniti nella Grande Sala del Popolo sul lato occidentale di Piazza Tienanmen, in mezzo a una stretta sicurezza e sotto il cielo azzurro, dopo diversi giorni di nebbia nella capitale cinese.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Xi ha descritto i cinque anni dall’ultimo congresso del partito come “estremamente insoliti e insoliti”, durante un discorso durato meno di due ore, molto più breve del suo discorso di quasi tre ore e mezza al congresso del 2017.

“Dobbiamo rafforzare il nostro senso di difficoltà, attenerci al pensiero di base, essere preparati ai pericoli in tempo di pace, prepararci per una giornata piovosa ed essere preparati a resistere alle principali prove di vento forte e onde alte”, ha affermato.

Ha fatto riferimento a “sicurezza” o “sicurezza” 73 volte, rispetto alle 55 volte del 2017, secondo i testi dell’agenzia di stampa Xinhua, e ha affermato che la Cina migliorerà la sua capacità di costruire una capacità di deterrenza strategica.

In confronto, Xi ha detto “riforme” 16 volte nel discorso televisivo, molto meno delle 70 che ha menzionato cinque anni fa.

READ  Gli incendi boschivi scoppiano in Francia e Spagna mentre le ondate di caldo imperversano in Europa

Xi ha chiesto di rafforzare la capacità di mantenere la sicurezza nazionale, garantire forniture di cibo ed energia, mettere in sicurezza le catene di approvvigionamento, migliorare la capacità di risposta alle catastrofi e proteggere le informazioni personali.

L’applauso più grande è arrivato quando Xi ha ribadito la sua opposizione all’indipendenza di Taiwan.

Durante il suo decennio al potere, Xi ha avviato la Cina su un percorso sempre più autoritario che ha dato la priorità alla sicurezza, al controllo statale dell’economia in nome della “prosperità comune”, una diplomazia più assertiva, un esercito più forte e un’intensa pressione per impadronirsi di Taiwan democraticamente governata. .

Gli analisti generalmente non si aspettano un cambiamento significativo nella direzione politica nel terzo mandato di Xi.

Con il rallentamento dell’economia cinese, Xi sta cercando di spostare le basi della legittimità dalla crescita economica alla sicurezza, ha affermato Alfred Wu, professore associato presso la Lee Kuan Yew School of Public Policy presso l’Università Nazionale di Singapore.

“La sua storia è che la Cina sta affrontando molti pericoli, il paese è in uno stato di guerra, in senso figurato, e lui è il salvatore. Con questa narrazione, può unire le persone intorno a lui”, ha detto.

Continuazione

Negli ultimi giorni, la Cina ha ripetutamente sottolineato il suo impegno per la strategia COVID-free di Xi, ha deluso le speranze di innumerevoli cittadini cinesi e investitori che Pechino possa iniziare a uscire presto da una politica che ha causato frustrazione diffusa e danni economici.

READ  Il bullismo di Putin si ritorce contro quando Finlandia e Svezia si avvicinano all'adesione alla NATO

Xi ha parlato poco del coronavirus oltre a sottolineare la correttezza della politica che ha reso la Cina un paese fuori dal mondo poiché la maggior parte del mondo cerca di convivere con il coronavirus, emerso nella Cina centrale alla fine del 2019.

“Abbiamo aderito alla sovranità delle persone e alla sovranità della vita, abbiamo aderito al dinamismo COVID-free… e ottenuto risultati positivi significativi nella prevenzione e nel controllo complessivi dell’epidemia e nello sviluppo economico e sociale”, Xi disse.

Per quanto riguarda l’economia, ha ribadito il suo sostegno al settore privato e al consentire ai mercati di svolgere un ruolo importante, anche se la Cina ha messo a punto il “sistema economico socialista” e promosso la “prosperità condivisa”.

“Dobbiamo costruire un sistema economico di mercato socialista di alto livello… e consolidare e sviluppare costantemente il sistema di proprietà pubblica, incoraggiare e sostenere costantemente lo sviluppo dell’economia privata, dare pieno gioco al ruolo decisivo del mercato nell’allocazione delle risorse e dare un ruolo migliore al governo”.

autorità di partito

Il potere di Xi non sembra essere stato sminuito dalle turbolenze di un anno che ha visto l’economia cinese rallentare drasticamente, a causa delle ripetute chiusure delle politiche COVID, della crisi nel settore immobiliare e dell’impatto della sua repressione nel 2021 sull’ex- liberare l'”economia della piattaforma”. Così come i venti contrari globali.

Le relazioni della Cina con l’Occidente si sono fortemente deteriorate, esacerbate dal sostegno di Xi al presidente russo Vladimir Putin.

Figlio di un rivoluzionario del Partito Comunista, Xi ha rivitalizzato un partito che era diventato profondamente corrotto e sempre più irrilevante, espandendo la sua presenza in tutti gli aspetti della Cina, con Xi che ne è diventato ufficialmente il “nucleo”.

READ  Boris Johnson lotta per ottenere supporto per l'offerta di rimonta del Primo Ministro britannico, Sunak entra in gara

Xi si è sbarazzato dei limiti del mandato presidenziale nel 2018, aprendogli la strada per rompere con il precedente degli ultimi decenni e governare per un terzo mandato di cinque anni, o più.

“Appoggio con entrambe le mani la rielezione di Xi Jinping per un terzo mandato”, ha detto a Reuters Li Yinjiang, un delegato della provincia di Jiangsu. Può rendere forte il nostro Paese e rendere felice la nostra gente”.

Il congresso dovrebbe riconfermare Xi come segretario generale del Partito, la posizione più potente della Cina, nonché presidente della Commissione militare centrale. La presidenza di Xi dovrebbe essere rinnovata a marzo durante la sessione annuale del parlamento cinese.

In vista della conferenza, la capitale cinese ha rafforzato le misure di sicurezza e le restrizioni COVID, mentre le acciaierie nella vicina provincia di Hebei sono state incaricate di ridurre le operazioni per migliorare la qualità dell’aria, ha affermato una fonte del settore.

Il giorno dopo la fine della conferenza sabato, Xi dovrebbe presentare il suo nuovo Comitato permanente del Politburo, un gruppo dirigente di sette persone. Includerà la persona che sostituirà Li Keqiang come primo ministro quando Li si dimetterà dalla carica a marzo dopo aver scontato un massimo di due mandati.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Segnalazioni aggiuntive di Yi Lun Tian, ​​Ryan Wu, Martin Quinn Pollard, Eduardo Baptista, Kevin Yao e Dominic Patton; Scritto da Tony Munro. Montaggio di William Mallard

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.